Artic Cooling Fusion 550R - Boundle ed overview

Indice articoli

La scatola trasparente lascia intravedere il suo contenuto: è messa in evidente risalto la dicitura della certificazione 80 Plus, rappresentata dal logo posto sulla parte superiore della PSU.

{timg title:="Fusion 550R" thumb:="/images/stories/fusion550r/confezione_t.jpg" img:="/images/stories/fusion550r/confezione.jpg"}

Aprendo l’involucro che – pur essendo trasparente – nasconde gli accessori che compongono il boundle, possiamo finalmente osservare l’intero contenuto della confezione. Lo riassumiamo di seguito:

-          N. 1 PSU Fusion 550R

-          N. 1 cavo di alimentazione 220v

-          N. 1 manuale d’uso e di montaggio.

 

{timg title:="Fusion 550R" thumb:="/images/stories/fusion550r/boundle_t.jpg" img:="/images/stories/fusion550r/boundle.jpg"}

Il boundle risulta essere essenziale:  esso comprende solo gli elementi indispensabili al funzionamento della PSU. In effetti, non essendo modulare, il boundle non prevede la presenza di ulteriori cavi e per tale motivo potrebbe sembrare piuttosto scarno. Tuttavia la decisione da parte dell’Artic Cooling è senza alcun ombra di dubbio mirata a mantenere il prezzo di produzione – e perciò anche finale – più basso possibile. In questa maniera, risparmiando su elementi che potrebbero rilevarsi superflui, il Fusion 550R potrà configurarsi come una soluzione di medio livello ad un prezzo relativamente accettabile (che si aggira intorno ai 60-70 €).

La prima impressione che abbiamo avuto una volta spacchettato l’alimentatore è stata di estrema compattezza. Il Fusion 550R misura infatti soli 160 mm (larghezza) x 150 mm (lunghezza) x 86 mm(altezza).

Dal punto di vista estetico il Fusion 550R non mostra particolari elementi decorativi, ma è caratterizzato prevalentemente da un color nero opaco che fa da sfondo alle scritte presenti sulle facciate laterali della PSU; la facciata posteriore invece è formata da un reticolo metallico che favorisce il passaggio d’aria ed il refrigeramento delle componenti elettriche dell’alimentatore.

La parte anteriore infine costituisce il luogo dal quale fuoriescono i cavi di alimentazione e, allo stesso tempo, è caratterizzata da una ventola da 80 x 80 mm che analizzeremo più avanti in questo articolo.

 

Per quanto riguarda i connettori disponibili sul Fusion 550R riportiamo di seguito una tabella riassuntiva:

MainboardCPUPCI-ExMolexSataFDD

1 x 24 (20+4) pin

1 x 4 pin

2 x 6pin

2 x 8 pin

3 x Molex (4pin)

5 x

1 x

 

Complessivamente il Fusion 550R dispone di un buon numero di connettori: a dire il vero ci aspettavamo soli 2 connettori PCI-Ex, ma ne abbiamo contati 3, segno che il Fusion 550R dovrebbe riuscire a supportare anche qualche configurazione multi-GPU senza troppo pretese. D’altro canto ci ha stupito in senso negativo il connettore per l’alimentazione della CPU che è composto dai soliti obsoleti 4 pin, al posto del connettore ad 8 pin più moderno. A nostro avviso sarebbero stati utili un paio di Molex in più per quell’utenza che, ancora oggi, dispone di Hard disk e periferiche varie col vecchio connettore a 4 pin.

Abbastanza scomodi si è rivelato il montaggio nel case Antec Twelve Hunred a causa dei cavi troppo corti, i quali ci hanno impedito di collegare il cavo a 4 pin per l’alimentazione della CPU alla mainboard.